IL CAFFE’ DELLA PEPPINA per pianoforte a quattro mani

IL CAFFE' DELLA PEPPINA per pianoforte a quattro mani. Il caffè della Peppina è un brano musicale che nel 1971 partecipò e vinse la 13ª edizione dello Zecchino d'Oro, ed è tutt'oggi una delle canzoni più belle e conosciute della storia dello Zecchino d'Oro, nonché una delle più amate dai bambini; per la sua orecchiabilità ed il suo ritmo allegro ed incalzante.

Questa canzone fu scritta da Tony Martucci e Alberto Anelli, a cantarla erano i piccoli Simonetta Gruppioni e Marina D'Amici (nella foto). L'allegra canzone racconta la storia di un caffè, che non si riesce proprio a bere perché la Peppina, che lo preparava, lo condiva con ogni sorta di ingredienti.

Ho realizzato questo arrangiamento de il caffè della Peppina per pianoforte a quattro mani, abbastanza facile per bambini. Qualche piccola difficoltà tecnica sarà superata agevolmente grazie all'aiuto del proprio maestro.

Oltre allo spartito per pianoforte a quattro mani, è possibile scaricare anche la parte per strumento solo; eseguibile da flauto traverso o violino, accompagnato dalla medesima parte di pianoforte della versione a quattro mani. Niente paura, gli ingredienti sono quelli tradizionali... Buon divertimento! Prima di intraprendere lo studio del brano ne suggerisco l'ascolto.

IL CAFFE' DELLA PEPPINA per pianoforte a quattro mani

Ti è piaciuto l'articolo? Hai trovato interessante il download? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito a questo arrangiamento. Per favore, dopo aver scaricato il file lascia un commento. Il tuo feedback è importante e dà senso al mio impegno.

LIKE TO DOWNLOAD

9 pensieri su “IL CAFFE’ DELLA PEPPINA per pianoforte a quattro mani

  1. Raffaele silvestre

    I tuoi arrangiamenti sono per me un Vangelo.... Li ho quasi tutti...sono dinamici, entusiasmanti... Apprezzo soprattutto la scrittura! Bravo Enzo

    Rispondi
  2. maestraccio

    Grazie, sei molto gentile. Sono davvero contento che il materiale che propongo sia di tuo gradimento.
    Tante novità prossimamente! Continua a seguire il blog e non te ne pentirai 😉
    Ciao, a presto!

    Enzo

    Rispondi
  3. Serena

    Che meraviglia anche questa trascrizione, grazie Enzo per tutti i brani che metti a disposizione!
    E' un grande lavoro, perché riesci a rendere interessanti anche i motivi più semplici. Complimenti!

    Serena

    Rispondi
  4. maestraccio

    Grazie Serena!
    Fa sempre piacere ricevere apprezzamenti per il proprio lavoro.
    Continua a seguire il blog, prossimamente pubblicherò nuovi arrangiamenti.
    Buon lavoro, a presto 🙂

    Enzo

    Rispondi
  5. musica.tommaso

    buongiorno. Ho scoperto il tuo blog per caso, mio figlio ha appena iniziato ad imparare a suonare la chitarra classica, il libro di testo è un po noioso, perchè ci sono musiche che non conosce, così ho cercato spartiti semplici per lui, anche se la sua insegnante non è d'accordo, ma lui oltre ai suoi esercizi, vuole avere altre gratificazioni, facendogli ascoltare le basi registrate, sono anche riuscita a fargli capire la struttura dello spartito musicale e i tempi in battere, ed orientarsi all'interno di una battuta e d un brano nel caso perdesse il ritmo... grazie mille! l'inno allla gioia viene bene, ora sita provando il valzer del moscerino!

    Rispondi
  6. maestraccio

    Ciao! Grazie per aver apprezzato il mio lavoro. Purtroppo capita spesso che alcuni testi didattici possano risultare noiosi ai bambini; è una vecchia storia. Io credo, e questo blog in un certo senso ne è la prova, che una buona didattica sia imprescindibile, però essa dovrebbe essere sempre accompagnata da una pratica di tipo ricreativo. È normale che il bambino cerchi gratificazione nello studio dello strumento, anzi, in questi casi, sarebbe meglio parlare più semplicemente di divertimento! Ritengo sia molto importante creare una perfetta sinergia tra insegnante, allievo e genitore. Essere in disaccordo è sicuramente controproducente per il percorso di studi dell'allievo. Una mediazione del genitore potrebbe incontrare il favore del maestro, favorendo l'inserimento di brani ricreativi scelti dal bambino, da affiancare alla didattica sapientemente adottata dal maestro.
    Ho voluto scriverti queste poche righe poiché sono sia genitore sia maestro e, quindi, mi sento partecipe della tua situazione.
    Spero che nel mio blog tu possa trovare altro materiale interessante.
    In bocca al lupo, ciao 🙂

    Rispondi
  7. LEONDA

    Complimenti! Tra gli arrangiamenti dei brani dello Zecchino d'oro che ho visualizzato è sicuramente il più bello. Ottima risorsa, grazie!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.