GLI INTERVALLI (definizione – classificazione – costruzione – rivolti)

GLI INTERVALLI (definizione - classificazione - costruzione - rivolti). L'intervallo musicale, per definizione, è la distanza sonora che passa tra due suoni (si determina in altezza). Walter Piston ha definito l'intervallo "l'elemento base dell'armonia".

Da un punto di vista pratico, l'intervallo musicale può essere armonico (due suoni prodotti simultaneamente) o melodico (due suoni prodotti consecutivamente). Da un punto di vista teorico ciò non ha alcuna importanza per quanto riguarda la sua classificazione.

Anche se esistono intervalli che superano l'intervallo di ottava (intervalli multipli o composti) nell'ambito della teoria ed armonia musicale si studia l'intervallo compreso nell'ambito di un'ottava, salvo per alcuni casi specifici legati allo studio dell'armonia; casi che non verranno trattati in questo articolo. Questa lezione sugli intervalli non è complessa tuttavia si suggerisce di studiarla con la dovuta calma e attenzione e di analizzare ad uno ad uno gli esempi proposti con estrema attenzione.

LIKE TO WIEV

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.