Vai al contenuto

VOICINGS - concetti generali - 2 & 3 note piano voicings su cadenza II-V-I - voicings 4 suoni con e senza radici
Bill Evans

VOICINGS - concetti generali - 2 & 3 note piano voicings su cadenza II-V-I - voicings 4 suoni con e senza radici

In questo articolo si inizia lo studio dei voicings. È giusto parlare di inizio poiché l’argomento è vasto e sarà trattato in più lezioni. Esistono molti tipi di voicings che  differiscono tra loro per:

  • numero di note,
  • posizione (stretta o aperta),
  • note dell'armonia che ne fanno parte.

Innanzi tutto cerchiamo di capire bene di cosa si tratta. Per entrare subito nel concetto di voicing bisogna pensare che nella musica jazz (dove di fatto il voicing è nato ed è a tutt'oggi la matrice ritmico/armonica di tutte le più svariate formule di accompagnamento e non solo) gli accordi in partitura sono scritti sotto forma di sigle (lettere e numeri) e vengono costruiti seguendo regole precise. La prima caratteristica che balza all’occhio guardando un voicing è che esso è formato da un insieme di note sovrapposte; il voicing è strutturato in maniera verticale. ...continua a leggere "VOICINGS – concetti generali – 2 & 3 note piano voicings su cadenza II-V-I – voicings con e senza radici"

Translate »