Pin It
Vai al contenuto

RISORSE WEB – lezioni on-line, video tutorials, materiali

RISORSE WEB - lezioni on-line, video tutorials, materiali

Lezioni on-line e video tutorials

L'avvento del web, anche in campo musicale è stato ed è tutt'ora una risorsa molto importante per chi studia uno strumento musicale. Il web dà voce a tutti e questo a volte può rappresentare un problema in quanto (c'è da dire che ciò avviene un po' in tutti i campi) a volte si incappa in "maestri" che si improvvisano tali. Inutile dire quanto ciò sia deleterio...ma come difendersi?

Purtroppo ad incappare in questi veri e proprio cialtroni spesso sono ragazzini i quali non hanno la capacità di comprendere fino in fondo se chi sta parlando nel video-tutorial sia un vero esperto oppure no. A volte questi pseudo maestri hanno una faccia simpatica ed anche una buona capacità mediatica, motivo per cui riescono a catturare l'attenzione di chi ascolta.

Mi permetto di dare qualche suggerimento a chi cerca lezioni on-line e soprattutto video-tutorials, onde incappare in persone non competenti;

  • diffidate di chi parla tanto e suona poco
  • diffidate di chi vi dice che imparare a suonare uno strumento è una cosa semplice e si fa in fretta, è una bugia enorme!
  • cercate coerenza tra i vari tutorials che la persona mette a disposizione, poiché chi non è ferrato su un dato argomento, a volte dice delle cose e a volte l'esatto contrario
  • informatevi tramite internet sulla persona che sta lì a spiegarvi come suonare: referenze, attività, curriculum, pubblicazioni ed altro...
  • sperimentate ciò che vi spiega e valutate se effettivamente state imparando qualcosa
  • rivolgete delle domande tramite i commenti ai video o agli articoli e valutate se la risposta vi sembra esaustiva e soprattutto esplicativa di qualcosa.

Cercate quindi di selezionare bene i contenuti e soprattutto chi li propone. A mio avviso le risorse di qualità non sono la maggioranza. Molti di coloro che propongono video tutorials, più che insegnare realmente vanno in una direzione della serie: ti faccio vedere come si suona un preludio di Chopin, piuttosto che un qualsiasi altro brano. Io credo che far vedere a qualcuno ciò che sappiamo fare, seppur con grande competenza, non sia di aiuto a chi vuole impararlo a fare.

Insomma c’è poco da girarci intorno, se si vuole davvero insegnare a suonare a qualcuno, bisogna spiegargli come fare. Bisogna fornire strumenti e indicazioni tali che consentano a chi ascolta le spiegazioni di imparare realmente qualcosa, senza star lì a mettersi in mostra. Per tanto il tutorial in cui ci si limita all’esecuzione di un brano, lo trovo poco didattico. Sicuramente possono essere interessanti tutorials in cui si spiegano argomenti del tipo: come leggere la musica, come mettere le mani sulla tastiera, quale dev'essere la corretta posizione del corpo, come studiare un determinato esercizio, come eseguire un passaggio tecnico complicato e via dicendo...

Materiali

Credo uno degli aspetti più positivi che ci ha dato l'avvento di internet sia la possibilità di trovare materiale, e non solo in musica. In questo mio Blog pubblico soltanto spartiti originali ed arrangiamenti per vari organici ma con grande piacere vi linko alcuni siti (attualmente funzionanti) in cui si trovano tanti spartiti interessanti e di vari generi musicali. Ho preferito segnalarne pochi ma buoni.

Premetto che non sono tantissimi i siti in cui si può reperire materiale gratuitamente, a volte il download è a pagamento oppure il materiale è di scarsa qualità. In questi siti si trovano ottime risorse, rigorosamente gratuite.

KUPDF ed è un enorme database di files in formato pdf. C'è praticamente di tutto, non solo spartiti. E' possibile navigare in questo sito direttamente da qui. oppure aprendo il sito in una nuova finestra di navigazione. Il sistema più semplice per cercare del materiale è sicuramente quello della ricerca nella apposita search-bar.

IMSLP è probabilmente il più grande archivio di spartiti di pubblico dominio presente sul web. E' possibile navigare in questo sito direttamente da qui, oppure aprendo il sito in una nuova finestra di navigazione. In alto a sinistra, accanto al nome del sito, c'è un menu a tendina (Navigation) da cui è possibile accedere al materiale. Diversamente si può scrivere il titolo del brano che si sta cercando direttamente nella search-bar.

MUSOPEN è un sito che personalmente trovo molto interessante. In parte simile al precedente ma, secondo me, organizzato meglio dal punto di vista della navigazione e si trova molto materiale che non è presente sul sito precedente.

Come si può osservare nelle screen shots è possibile navigare per compositore, brano, periodo storico, strumento, forma musicale. Quindi se ad esempio si sta cercando un duo per quartetto d'archi, cliccando la voce apposita (ovviamente il sito è in inglese) si potrà visualizzare un elenco del materiale attinente alla ricerca, quindi evitando di perdere molto tempo per trovare ciò che si sta cercando.

Un'ultimo sito che voglio segnalare sopratutto a chi scrive tanta musica e lavora col cartaceo è BlankSheetMusic. Questo sito offre la possibilità di preparare spartiti musicali bianchi su cui poter scrivere la propria musica. Ampie possibilità di personalizzare lo spartito attraverso l’inserimento del numero di pentagrammi necessario, le chiavi, possibilità i predisporre la tonalità, il numero di battute per rigo e tanto altro. Uno strumento utilissimo per chi non fa uso di software per la scrittura musicale. E' possibile navigare in questo sito direttamente da qui, oppure aprendo il sito in una nuova finestra di navigazione.

Spero che tu possa trovare nei pochi siti che ti ho segnalato ciò che stai cercando. Sicuramente in futuro aggiornerò quest'articolo segnalando altre risorse interessanti... Se hai dei dubbi o delle domande, scrivi pure nei commenti, ti risponderò al più presto. Ciao e buona musica 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »