Pin It
Vai al contenuto

PUBBLICAZIONI

PUBBLICAZIONI - elenco pubblicazioni editoriali, dove acquistarle

In questa pagina presento le mie pubblicazioni didattiche complementari allo studio del pianoforte ed altre pubblicazioni. E' possibile acquistare tali pubblicazioni direttamente sui siti degli editori, cliccando i links sotto le immagini di copertina.


Ho scritto questa raccolta perché ritengo sia utile che, sin da piccolissimi, i bambini possano iniziare a praticare al pianoforte tempi musicali diversi dai tradizionali 3/4 e 4/4. Questi 25 pezzettini sono per l’appunto un esempio di brani semplicissimi, che stimolano l’orecchio musicale all’acquisizione di tempi poco suonati in passato, ma sempre più utilizzati nei giorni nostri. Consigliato per gli alunni iscritti al primo anno dei corsi SMIM

acquista "4/4 & friends"


Da sempre le alterazioni rappresentano un vero e proprio ostacolo per il giovane pianista e molto spesso tonalità con cinque e più alterazioni vengono trascurate a vantaggio di tonalità più semplici con uno o due diesis al massimo.
Questo mio lavoro vuol essere uno strumento in grado di fornire un piccolissimo repertorio che possa essere eseguito periodicamente dal giovane pianista, un repertorio formato da brani scritti in tutte le tonalità maggiori, diesis e bemolli. Consigliato per gli alunni iscritti al primo/secondo anno dei corsi SMIM

acquista "le mie prime alterazioni"


Nel jazz, le scale pentatoniche sono particolarmente diffuse e adoperate nell’improvvisazione. Infatti proprio dalla personale necessità di allenarmi su esercizi, utili a praticare con le mani posizioni e passaggi tecnici inusuali, è nato questo lavoro. Il libro è diviso in tre parti. La prima parte è costituita da pochi ma importantissimi esercizi che consentiranno di familiarizzare con la struttura base della scala pentatonica (consiglio di ripetere questi esercizi prima di ogni sessione di studio). La seconda parte è quella più tecnica, che fisserà nella dita delle vostre mani posizioni e passaggi tecnici con cui ancora non avete avuto modo di lavorare nei vostri studi pianistici. La terza parte l’ho definita operativa: gli esercizi sono passaggi di tecnica potenzialmente applicabili direttamente sugli accordi; in alcuni esercizi vengono simulati veri e propri passaggi improvvisativi. Consigliato per gli alunni dei Licei Musicali e dei Conservatori di musica.

acquista "pentatoniche per pianoforte"



BACH IN JAZZ

Si tratta di tre arrangiamenti originali per quartetto jazz (sax, piano, contrabbasso, batteria) di tre brani tratti dal Libro di Anna Magdalena di J.S. Bach. I brani sono stati completamente reinventati, tuttavia i temi restano riconoscibili. Negli arrangiamenti sono scritte tutte le parti inclusi gli assoli di pianoforte e sax, che volendo possono essere anche eseguiti liberamente dagli esecutori seguendo la struttura e le sigle armoniche. E' un lavoro rivolto a studenti di liceo musicale e conservatorio. Il livello di difficoltà è piuttosto elevato.

 

 

 

 

 

 

"Il fatto che la musica di Bach venga spesso accostata al jazz, quasi identificata come una sorta di jazz del passato, è diventato ormai luogo comune. Effettivamente nella musica di Bach molto spesso lo sviluppo delle melodie e, soprattutto, delle successioni armoniche, così ricche e dinamiche, richiama così tanto aspetti analoghi del jazz da giustificare tale accostamento.

Diverso è il discorso dal punto di vista ritmico e strutturale. E’ proprio su questi due aspetti, che segnano marcatamente la differenza tra passato e attualità, su cui bisogna maggiormente lavorare nelle elaborazioni moderne della musica bachiana. In questo lavoro di arrangiamento si è cercato di coniugare, spero in maniera piacevole, aspetti diversi ma egualmente importanti: originalità dell’opera bachiana, sviluppo armonico a melodico a partire dai lavori originali, sovrastrutture ritmiche, esecuzione.

Questo lavoro è rivolto sia a musicisti classici che a musicisti jazz. Tutti gli assoli sono già scritti, pur avendo lasciato la libertà di eseguire nuove improvvisazioni. Anche il bassista ed il pianista, nelle parti di accompagnamento, hanno la possibilità di personalizzare il discorso musicale, attraverso l’interpretazione delle sigle.

Le strutture degli assoli possono essere ripetute, sia per allungare gli stessi sia per dare la possibilità agli altri strumentisti di cimentarsi in modo originale. Il livello di difficoltà di questi brani è abbastanza alto, per le difficoltà singole del proprio strumento come per l’ensemble. A meno che questo lavoro non venga eseguito da professionisti, si consiglia la supervisione di un esperto, che possa mediare tra la proposta musicale e gli esecutori.

A completamento dell’opera, una breve spiegazione per una corretta interpretazione della parte di batteria."

acquista "Bach in Jazz"

E' possibile ascoltare gli arrangiamenti nei video sottostanti.

Minuetto in SOL minore

Minuetto in SOL maggiore

Marcia in RE maggiore


 

Translate »