Pin It
Vai al contenuto

ACCORDI PERFETTI (gli accordi perfetti costruiti su tutti i gradi delle principali scale maggiori e minori)

ACCORDI PERFETTI (gli accordi perfetti costruiti su tutti i gradi delle principali scale maggiori e minori)ACCORDI PERFETTI (gli accordi perfetti costruiti su tutti i gradi delle principali scale maggiori e minori)

Nelle precedenti lezioni dedicate al mondo degli accordi perfetti (triadi) è stata affrontata la costruzione di suddetti accordi sia allo stato fondamentale che con i rivolti, sia in posizione stretta che in posizione lata.

In questa lezione si parlerà in maniera specifica ed approfondita della costruzione degli accordi su tutti i gradi delle principali scale musicali (maggiori e minori). Le scale che si prenderanno in considerazione non saranno tutte, bensì quelle maggiormente utilizzate. Per lo studio e l'apprendimento di questa lezione si sottintende una buona conoscenza di scale ed intervalli, oltre ad una completa assimilazione dei concetti legati alle lezioni precedenti: GLI ACCORDI - stato fondamentale e rivolti, ACCORDO PERFETTO - posizione stretta e lata.

LIKE TO VIEW

Le scale che si prenderanno in considerazione per la formazione degli accordi sono le seguenti:

  • scala maggiore naturale
  • scala maggiore (artificiale)
  • scala minore naturale
  • scala minore armonica (artificiale)
  • scala minore melodica (artificiale)

Quando si parla di costruzione degli accordi si intende quale accordo (maggiore, minore, diminuito, aumentato) si forma su ogni specifico grado della scala. Nel corso di questa lezione sarà interessante notare come cambia la tipologia degli accordi a seconda del modo della scala e della sua specificità. E' bene specificare che le scale artificiali sono state inventate per fornire maggiori possibilità ai compositori. Gli esempi, coma da prassi, sono in DO per il modo maggiore ed in LA per il modo minore.

accordi costruiti sulla scala maggiore naturale

La scala maggiore naturale è senza dubbio la scala più "famosa" e più utilizzata, oltre ad essere la prima scala che si studia nel corso degli studi musicali. E' bene ricordare che la scala musicale è una successione di suoni (7 suoni più la ripetizione del primo suono all'ottava), più precisamente di toni e semitoni ascendenti, che parte da un determinato suono ed arriva fino all'ottava superiore.

 

accordi costruiti sulla scala maggiore armonica (artificiale)

La scala maggiore armonica artificiale è una scala di modo maggiore che ha il VI grado abbassato di un semitono. Viene definita armonica perché tra il VI grado (sopradominante) ed il VII grado (sensibile) c'è un intervallo di tre semitoni.

 

accordi costruiti sulla scala minore naturale

La scala minore naturale (relativa minore) è una scala che ha le stesse alterazioni della sua relativa maggiore. Questa scala si costruisce partendo dal VI grado. Nella scala minore naturale il VII grado non si chiama sensibile bensì sottotonica perché si trova a distanza di tono dalla tonica (I grado) e non a distanza di semitono.

 

accordi costruiti sulla scala minore armonica (artificiale)

La scala minore armonica (artificiale) è una scala la cui caratteristica principale consiste nell'innalzamento di un semitono del VII grado. Viene definita armonica perché tra il VI grado (sopradominante) ed il VII grado (sensibile) c'è un intervallo di tre semitoni.

 

accordi costruiti sulla scala minore melodica (artificiale)

La scala minore melodica (artificiale) è una scala la cui caratteristica principale è l'innalzamento del VI e del VII grado di un semitono, nella sola fase ascendente. Viceversa, nella fase discendente, il VII e VI grado ritornano naturali.

 

È importante osservare come a seconda della diversa posizione di toni e semitono, quindi di intervalli piccolissimo, cambino completamente gli accordi Come accennato all'inizio della lezione, esistono tante altre scale minori. Si invita per tanto alla costruzione di altri accordi su altre scale, sia per ampliare la proprio conoscenza sia per abituarsi a costruire le triadi con rapidità. Lo stesso discorso vale per gli accordi di settima e di nona, ma se ne parlerà in specifiche lezioni successive.

Ti è piaciuto l'articolo? Hai trovato interessante la lezione? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito a questa lezione. Per favore, lascia un commento. Il tuo feedback è importante e dà senso al mio impegno. Se ritieni di aver bisogno di un tutor per lo studio e l'apprendimento di quest'argomento, valuta il percorso di studi on-line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Hi there 😀

60 playlists, which I personally take care of, await you!

Visit my Spotify profile and choose the soundtrack of your day (music for studying, working, relaxing, sleeping, enjoying and more moods...)

"Neo-classical, jazz, ambient, fusion, acid jazz, LoFi, funk, classical, and much more..."

Click here 👉👉👉  Playlist Page and thank me later...