Vai al contenuto

REHAB arrangiamento per ensemble di fiati (5 sax, trumpet, trombone)
Amy Winehouse

REHAB arrangiamento per ensemble di fiati (5 sax, trumpet, trombone)

Rehab è una canzone della cantautrice inglese Amy Winehouse. È il primo singolo estratto dall'album Back to Black, pubblicato il 23 ottobre 2006 dalla Island Records. La canzone, una delle più famose della Winehouse, è stata il singolo che ha trainato l'album. Ha venduto circa 150.000 copie solo in Gran Bretagna. ...continua a leggere "REHAB arrangiamento per ensemble di fiati (5 sax, trumpet, trombone)"

DO THEY KNOW IT'S CHRISTMAS arrangiamento per orchestra scolastica
Band Aid 1984

DO THEY KNOW IT'S CHRISTMAS arrangiamento per orchestra scolastica

Do They Know It's Christmas? è una canzone scritta da Bob Geldof e Midge Ure nel 1984 allo scopo di raccogliere fondi per combattere la carenza di cibo in Etiopia. E' un brano che personalmente adoro anche perché fa parte dei miei ricordi di ragazzino...

...continua a leggere "DO THEY KNOW IT’S CHRISTMAS arrangiamento per orchestra scolastica"

2

ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU arrangiamento per orchestra scolastica
Mariah Carey

ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU arrangiamento per orchestra scolastica

 All I Want for Christmas Is You è una canzone natalizia piuttosto recente. E' stata scritta dal compositore Walter Afanasieff e dalla cantante pop Mariah Carey, che ne è anche l'interprete. Il brano è stato pubblicato dalla Columbia Records il 1º novembre 1994 come singolo di lancio dal quarto album in studio dell'artista, il primo interamente dedicato al Natale, Merry Christmas. ...continua a leggere "ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU arrangiamento per orchestra scolastica"

20

HALLELUIJAH per pianoforte a sei mani
Leonarda Cohen

HALLELUIJAH per pianoforte a sei mani

Hallelujah di Leonard Cohen, un brano meraviglioso nato dal genio creativo del cantautore canadese Leonard Cohen, pubblicato come singolo nel 1984. ...continua a leggere "HALLELUIJAH per pianoforte a sei mani"

MY HEART STOOD STILL - Chet Baker trumpet solo transcription
Chet Baker

MY HEART STOOD STILL - Chet Baker trumpet solo transcription

My Heart Stood Still è una canzone popolare americana, risalente al 1927 e composta da Richard Rodgers con testi di Lorenz Hart.

...continua a leggere "MY HEART STOOD STILL – Chet Baker trumpet solo transcription"

FIGURAZIONI IRREGOLARI - LA TERZINA - scrittura ed esecuzioneFIGURAZIONI IRREGOLARI - LA TERZINA - scrittura ed esecuzione

La terzina per definizione è una figura irregolare per eccesso ovvero tre figure di un dato valore devono stare nello spazio di due figure del medesimo valore; per esempio 3 crome (valore 3/8) devono stare nello spazio di 2/8 (1/4). Da queste poche parole già si capisce che i valori delle note o delle pause che formano la terzina, in fase di esecuzione avranno una durata inferiore rispetto al valore che esse hanno normalmente. La terzina è in assoluto la figurazione irregolare più utilizzata in musica, motivo per cui va compresa molto bene. Ho quindi deciso di trattarla in maniera approfondita in una lezione specifica.

LIKE TO VIEW

scrittura

Come anticipato nel paragrafo precedente, la terzina è un gruppo irregolare per eccesso. Quindi se nello spazio di 1/4 ci stanno 2 crome, la terzina che andremo a costruire sarà formata da 3 crome. Dal punto di vista grafico le crome si scrivono come al solito, con la sola differenza che vengono raggruppate sotto forma di terzina.


Dal punto di vista dell'esecuzione, il valore delle crome raggruppate sotto forma di terzina non sarà più di 1/8 intero, ma sarà un valore di durata tra la semicroma e la croma, poiché la nota aggiunta prenderà un po' di valore da ognuna delle due crome.

esecuzione

L'aspetto esecutivo è senza dubbio quello più delicato. Per capire innanzi tutto come suona un terzina, prendiamo in prestito due città italiane; le tre sillabe di NAPOLI dovranno entrare nello stesso spazio metrico di ROMA. Infatti se si dividono in sillabe le due parole si avrà questo:

ROMA = RO - MA

NAPOLI = NA - PO - LI

Ora sostituiamo le due sillabe di ROMA con due crome e le tre sillabe di NAPOLI con tre crome raggruppate in una terzina. Proviamo a dire la parola NAPOLI nello stesso spazio metrico (1/4) della parola ROMA. L'effetto che si avrà è una terzina! L'esempio aiuterà a capire meglio.

terzina semplice, composta, complessa

La terzina, così come gli altri gruppi irregolari, può essere di tre tipi: semplice, composta o complessa. La differenza tra questi vari tipi di terzine sta nelle figurazioni che vengono utilizzate per la scrittura della terzina.

  • terzina semplice: quando i tre accenti (figure o pause) sono sciolti tra loro ovvero dello stesso valore
  • terzina composta: quando i tre accenti (figure o pause) non sono sciolti ovvero sono dello stesso valore ma legati tra loro oppure ci sono note e/o pause di diverso valore che formano la terzina
  • terzia complessa: quando la terzina è composta dall'insieme di più ritmi irregolari ovvero quando il gruppo irregolare (terzina) comprende al suo interno altri gruppi irregolari

Gli esempi aiuteranno a comprendere meglio le varie tipologie di terzine.

 

Un aspetto "curioso" ma anche piuttosto ovvio delle terzine, e nei gruppi irregolari in generale, è che se in un dato tempo musicale (ad es. 4/4) un gruppo irregolare è tale, lo stesso gruppo di note scritto in un altro tempo può essere del tutto regolare. Immaginiamo la classica terzina di tre crome in tempo 4/4, se la scriviamo in un tempo 6/8 non è assolutamente una terzina né tanto meno un gruppo irregolare. Un altro esempio può essere una terzina di semiminime nel tempo 2/4, se scriviamo la stessa figurazione nel tempo 3/4 sarà del tutto regolare.

Ti è piaciuta la lezione? L'hai trovata interessante? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito a questa lezione. Per favore, lascia un commento. Il tuo feedback è importante e dà senso al mio impegno.

LE SCALE MODALI (concetti generali - provenienza - costruzione - caratteristiche)LE SCALE MODALI (concetti generali - provenienza - costruzione - caratteristiche)

Le scale modali stanno molto a cuore ai musicisti moderni, in particolare ai musicisti jazz. Ciò nasce dal fatto che queste scale offrono grandi possibilità improvvisative. ...continua a leggere "LE SCALE MODALI (concetti generali – provenienza – costruzione – caratteristiche)"

SISTEMA DELLA CHIAVE UNICA (endecagramma) - violino e basso, linea del DO centraleSISTEMA DELLA CHIAVE UNICA (endecagramma) - violino e basso, linea del DO centrale

Come abbiamo visto nella lezione sulle chiavi musicali, le chiavi di violino e basso sono consequenziali l'una l'una all'altra, in pratica è come se il DO centrale le unisse, facendo da punto di congiunzione. ...continua a leggere "SISTEMA DELLA CHIAVE UNICA (endecagramma) – violino e basso, linea del DO centrale"

LE CHIAVI MUSICALI - il setticlavioLE CHIAVI MUSICALI - il setticlavio

Si sa che le note musicali si scrivono sul pentagramma sotto forma di figure. Non tutti sanno però che l'altezza dei suoni, quindi il nome delle note, si determina in base alla chiave; simbolo grafico che si scrive all'inizio di ogni pentagramma. ...continua a leggere "LE CHIAVI MUSICALI – il setticlavio"

10

OBLIVION (Astor Piazzolla) arrangiamento per orchestra scolastica
Astor Piazzolla

OBLIVION arrangiamento per orchestra scolastica

Oblivion (oblio in italiano) è un brano del compositore argentino Astor Piazzolla. Si tratta di un nuovo stile di tango, definito anche Tango Nuevo, profondamente introspettivo e struggente. ...continua a leggere "OBLIVION (Astor Piazzolla) arrangiamento per orchestra scolastica"

Translate »

Hello :)

60 playlists, which I personally take care of, await you!

Visit my Spotify profile and choose the soundtrack of your day!

"Piano solo, jazz, ambient, relax, fusion, acid jazz, LoFi, funk and much more..."

Click here 👉👉👉  Playlist Page and thank me later...