Pin It
Vai al contenuto

UN GATTO NERO per pianoforte a quattro mani

UN GATTO NERO per pianoforte a quattro mani. Un gatto nero è senza dubbio una delle canzoni più belle e famose dello Zecchino d'oro, composta nel 1969 dal maestro Mario Pagano che per il testo si avvalse del contributo di Franco Maresca e Armando Soricillo.

Un gatto nero è un puro tango con tanto di caschè. Volevo un gatto nero divenne una celebre canzone anche in Giappone, dove nel 1969, Migawa Osamu, un bambino di sei anni interpretava, Kuroneko no Tango, la cover in lingua nipponica della stessa, cantata in Italia dalla piccola Vincenza Pastorelli, con il testo del tutto snaturato da quello originale. Addirittura la cover, Kuroneko no Tango, vendette 2 milioni e 600 mila dischi.

A testimonianza dell'enorme successo del suddetto rifacimento ancora oggi, Migawa Osamu, oramai cresciuto è stato chiamato a cantarne una parodia, Kero neko no Tango, che fa da sigla al cartone animato giapponese Keroro. Una curiosità un po' triste va però detta, per onor di cronaca, a riguardo dei due interpreti perché se Migawa Osamu ancora può cantare il suo successo, diversa sorte è toccata alla bambina salentina, Vincenza Pastorelli, che è diventata si maestra ma è stata, anche, arrestata per sfruttamento della prostituzione nel 2008.

Ho realizzato questo breve arrangiamento per pianoforte a quattro mani. Oltre allo spartito per pianoforte a quattro mani, è possibile scaricare anche la parte per strumento solo; eseguibile da flauto traverso o violino, accompagnato dalla medesima parte di pianoforte della versione a quattro mani.

UN GATTO NERO per pianoforte a quattro mani

Ti è piaciuto l'articolo? Hai trovato interessante il download? Mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito a questo arrangiamento. Per favore, dopo aver scaricato il file, lascia un commento. Il tuo feedback è importante e dà senso al mio impegno.

LIKE TO DOWNLOAD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »